Corso di russo – principianti classe B 2007

novembre 7, 2007

Decima lezione

COME VA?

Un altro modo per chiedere “come va?” è как жизнь? [kak shizsn]

Un nuovo modo per rispondere è отлично [atlìcna], perfettamente, in modo eccelso.

PAROLE

пакет [pàkiet]{sacchetto}
фотография [fatagràfia]{fotografia}
сок [sok]{succo (di frutta)}
ударение [udariènie]{accento}, deriva da удар [udàr]{colpo}
чуть-чуть [tciut tciut]{un po’, poco poco}

ACCUSATIVO SINGOLARE DEI PRONOMI PERSONALI

Nella forma accusativa “di chi”, кто …?, diventa кого …? [kavò]

ктокого

я – меня [minià]
ты – тебя [tibià]
он, оно – его [evò]
она – её [ieiò]
мы – нас [nas]
вы – вас [vas]
они – их [ich]

L’accusativo ed il genitivo dei pronomi personali sono uguali.

COSTRUZIONE DELLA FRASE

La costruzione della frase, in russo, è quasi sempre libera. Quella standard è composta da soggetto + verbo +complemento oggetto ma può essere ricomposta a piacere.

Le espressioni “Io lo conosco” ed “io conosco lui”, in italiano sostanzialmete differenti, in russo si compongono entrambi con я знаю его. Io conosco me stesso si dice invece: я знаю себя (se stesso), себя può essere applicato ad ogni persona.

COME TI CHIAMI?

In russo per dire io mi chiamo si usa l’espressione “(loro) chiamano me”.

Il verbo che viene utilizzato in proposito, звать [zsvat], chiamare, è della prima coniugazione ma, essendo leggermente irregolare, lo coniughiamo solo per la persona che ci serve: они зовут [anì zsavùt].

Come ti chiami si dice dunque: как тебя зовут? Se si da del lei o si chiede a più persone: как вас зовут?

La risposta può essere: меня зовут (“)Андрей(“). In questo caso non si deve assolutamente mettere il soggetto, nè я (che non sarebbe corretto) nè loro (они). Il nome rimane al nominativo in quanto è come se dicessi “loro chiamano me così”.

Questa forma vale solo per le persone.

IO CONOSCO LE LINGUE

Sappiamo come si dice “io conosco (so) la matematica” Я знаю математику. Per dire di conoscere una lingua si utilizza la forma: Я знаю русский язык [ja zsnaiu ruskii jazsuik], letteralmente io conosco la lingua russa. Il termine русский è un’aggettivo, lo si può riconoscere dal fatto che termina in -ий, declinazione tipica degli aggettivi nominativi maschili. Se il sostantivo resta invariato (язык) anche l’aggettivo rimane invariato.

Ecco le altre lingue:
итальянский [italjanski]{italiano}
английский [angliski]{inglese}
французский [frantzuski]{francese}
испанский [ispanski]{spagnolo}
немецкий [niemetzki]{tedesco} Il termine deriva dal fatto che, mentre tutte le popolazioni slave riuscivano a comprendere l’un l’altra, nel momento in cui incontrarono il primo tedesco, non riuscendo a capire ciò che stava dicendo, dissero che era muto, немой [niemoi]
китайский [kitaiski]{cinese}, deriva da Китай, Сina.

VERBO ПОНИМАТЬ

Il verbo понимать [panimat] significa capire.E’ della prima coniugazione e si coniuga in modo regolare. E’ un verbo che richiede l’accusativo.

La sua negazione, si ottiene ponendo la particella не prima del verbo, не понимаю, non capisco.

“Io capisco il russo” si dice “я понимаю по-русски” utilizzando l’avverbio по che indica “alla maniera”.

Anche il verbo читать vuole che si utilizzi la forma по-русски.

VERBO ГОВОРИТЬ

говорить [gavarìt] vuol dire sia “parlare” che “dire”. E’ della seconda coniugazione e lo possiamo stabilire immediatamente dal fatto che all’infinito termina per -ить e che è composto da 3 o più sillabe. Nel caso siano meno di tre sillabe non si può stabilire la coniugazione a priori. I verbi della seconda coniugazione, a differenza di quelli della prima, devono essere privati della parte finale -ить al momento della coniugazione.

La coniugazione di говорить:

я говорю [gavariù]
ты говоришь [gavarìsh] -ишь
он, она, оно говорит [gavarìt] -ит
мы говорим [gavarìm] -им
вы говорите [gavarìtie] -ите
они говорят [gavariàt] -ят

L’accento cade sempre il fondo perchè anche all’infinito è posto al termine della parola.

Per capire se un verbo è della seconda coniugazione, nel caso non lo si possa stabilire all’infinito, si fa riferimento alla coniugazione della seconda persona singolare; nel caso questa termina con -ишь possiamo dire che si tratta di un verbo della seconda coniugazione.

La seconda coniugazione, alla terza persona plurale, differisce dalla prima, in quanto termina quasi sempre per – ят e, solo in certe occasioni, per -ат, che si leggerà comunque “jat”.

La seconda coniugazione potrebbe inoltre avere un cambiamento all’ultima consonante.

1 commento »

  1. so popo contenta che ce stai tu!! me aiuti un casino!! che taciOoOo… grazie a te-voi so capace de parla abbastanza bene er russo!! me piace da mori sta lingua!!! vabbho t volevo solo ringrazia pe ste lezioni ciaO!

    Commento di Yustine — agosto 20, 2008 @ 9:13 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: