Corso di russo – principianti classe B 2007

ottobre 31, 2007

Nona lezione

IL PLURALE DI “DI CHI E’ “

Come per gli aggettivi possessivi anche il plurale di “di chi è” ha una sola forma, indifferentemente dal genere. чей, чья e чьё, al plurale diventano чьи.

COME VA?

In russo – quando si incontra una persona – per chiedere “come va? si usa la formula как дела? [kak dielà], letteralmente “come (vanno) gli affari?”. Infatti questa domanda non riguarda la salute, ma le attività in genere; дело [dièla], al singolare, significa infatti faccenda, affare. Il verbo “vanno” è omesso dalla domanda, anche se ci vorrebbe.

Le possibili risposte sono:

  • хорошо [kharashò] = bene
  • нормально [narmàlna] = normale
  • ничего [nicievò] = non male, letteralmente niente
  • так себе [tak siebiè] = così così, letteralmente così a sè
  • плохо [plokha] = male
  • очень … [ocien] = molto … e poi si aggiunge ben o male
  • это моё дело [eta maiò dièla] = è affar mio

VERBO ЗНАТЬ

знать [sznat] è un verbo della prima coniugazione, si può usare in molte situazioni, vale infatti sia per sapere che per conoscere (cose, persone, etc.). Ci permette quindi di iniziare a formulare molte frasi nuove, composte ad esempio in questo modo:

Я знаю, кто … – Io conosco chi …
Я знаю, что … – Io so cosa …
Я знаю, как … – Io so come …
Я знаю, где … – Io so dove …
Я знаю, чей чья чьё … – Io so di chi è …

Nella forma negativa, ad es. я не знаю, ndica io non so, non conosco.

COMPLEMENTO OGGETTO CASO ACCUSATIVO (pag. 89)

La domanda “tu conosci chi?” in russo si compone in forma accusativa: Ты знаешь кого? [tui zsnàiesh kavò?]. Chi, кто, si trasforma in accusativo in кого [kavò].

MASCHILE

Quando un sostantivo maschile è posto in forma accusativa, questo cambia in diversi modi.

  • Classico sostantivo maschile che termina per consonante:человек. In questo caso la desinenza tipo è -а. Quindi diventa человека. Отец [atiètz], in questo caso, si comporta come il plurale, dove perde la -e, essendo accentata e “chiusa” tra due consonanti in termine di parola. Diventa quindi отца [atzà]. Vale anche per ребёнок, che diventa ребёнка.
    L’accusativo si applica anche ai nomi propri, Иван, ad esempio, diventerà Ивана.
  • Nel caso di учитель, sostantivo dolce, terminando per -ь, come nel plurale ь va via e viene declinata con una desinenza dolce il più possibile uguale a quella delle situazioni dei sostantivi “forti”. In questo caso si declina dunque con -я. Il caso accusativo sarà dunque учителя.
  • Anche nel caso di parole che terminano con й, identificativo di sostantivi “dolci”, come ad esempio nel nome Андрей, il й scompare e la declinazione da applicare sarà -я. Quindi: Андрея. Ad esempio anche il termine герой [ghieròi] si declina in героя [ghieròja].

FEMMINILE

Come visto nell’ottava lezione il femminile non fa distinzione se il sostantivo sia animato/inanimato per l’eventuale applicazione del caso accusativo. Si tratta solo di una questione tecnica, se il sostantivo finisce per ь, nella sua forma accusativa rimane invariato.

Negli altri casi invece si comporta così:

  • Se termina per -a la a scompare e viene messa una -у. мама diventa маму e книга diventa книгу.
  • Se termina per -я, variante dolce, come Таня, la -я scompare ed, invece della -у viene messa la sua corrispondente dolce -ю: Таню. Un altro esempio è аудитория che diventa аудиторию.

Nel caso di sostantivi che terminano per -a o -я ma che sono maschili, come папа e дядя, questi si coniugano comunque come casi femminili: quindi папу e дядю.

Attenzione nei casi in cui ci si trovi con due nomi come Валентин e Валентина. Se dovessimo dire che Valentina conosce Valentin dovremo scrivere: Валентина знает Валентина, viceversa Валентин знает Валентиу.

I nomi stranieri si coniugano solo se terminano per consonante o solo se terminano per vocale che ha conoiugazione certa , come ad esempio Venezia. anche i diminutivi si coniugano in base alla loro ultima lettera.

PAROLE

роман [ramàn]{romanzo}
Роман [Ramàn]{Romano}
текст [tièxt]{testo}
письмо [pismò]{lettera} al plurale письма
телеграмма [tieliegràmma]{telegramma}

NUMERI (pag. 43)

I numeri cardinali, dall’11 al 30, seguono una determinata logica. 11 ad esempio è composto da uno che sta su dieci: оденнадцать – оден=uno на=sopra дцать=dieci, nella vecchia forma. L’accento, ad eccezione di 11 e 14, cade sempre sulla parte centrale на.

11- одиннадцать [adìnnadtzat]
12- двенадцать [dvenàdtzat]
13- тринадцать [trinàdtzat]
14- четырнадцать [cietuìrnadtzat] perde la -e in finale
15- пятнадцать [piatnàdtzat]
16- шестнадцать
17- семнадцать
18- восемнадцать
19- девятнадцать
20- двадцать [dvàdtzat] due dieci, due volte dieci.
21- двадцать один [dvadtzat adìn] c’è lo spazio ma è come se non si leggesse
22- двадцать два
23- двадцать три
24- двадцать четыре
25- двадцать пять
26- двадцать шесть
27- двадцать семь
28- двадцать восемь
29- двадцать девять
30- тридцать
31- тридцать один
32- тридцать два
33- тридцать три
34- тридцать четыре
35- тридцать пять
36- тридцать шесть
37- тридцать семь
38- тридцать восемь
39- тридцать девять

8 commenti »

  1. Ciao Antonio,
    fantastiche queste lezioni…
    A presto

    Commento di andrea — novembre 8, 2007 @ 9:53 pm | Rispondi

  2. continua così! 6 un grande!!!

    Commento di mary — novembre 25, 2007 @ 3:20 pm | Rispondi

  3. нормально e non “нормално”
    плохо e non “плока”
    одиннадцать e non “оденнадцать”

    Commento di Francesco — dicembre 13, 2007 @ 11:12 pm | Rispondi

  4. corretto, grazie🙂

    Commento di Antonio — dicembre 14, 2007 @ 8:59 am | Rispondi

  5. Ciao antonio,sn 1a studentessa di lingue,sudio russo e questo sito è indispensabile quando manco alle lezioni,grazie di aver avuto questa idea, a presto

    Commento di Luciana — aprile 4, 2008 @ 10:33 am | Rispondi

  6. нЕчего potresti correggerlo con нИчего?
    нечего – vuol dire nulla, niente.
    Invece ничего è il sinonimo di неплохо – benone, mica male… che nel contesto alla risposta di как дела? va benissimo.

    Commento di Yuliya — maggio 21, 2008 @ 1:35 pm | Rispondi

  7. Grazie Yuliya, corretto.

    Commento di Antonio — maggio 21, 2008 @ 1:52 pm | Rispondi

  8. Concordo con tutti i giudizi positivi. Ottime lezioni.

    Commento di Mario — marzo 1, 2009 @ 5:19 am | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: